La glutammina a cosa serve…?

La L-glutamina è l’aminoacido più abbondante nel muscolo e nel nostro organismo, stomaco e esofago per esempio sono composti di glutammina ed è per questo che sono nate nuove tecnologie capaci di migliorare il trasporto della L-glutamina al muscolo, migliorando quindi la biodisponibilità dell’aminoacido.

La glutammina possiede un’azione disintossicante, epatoprotettiva e antinfiammatoria
La glutammina rinforza le difese immunitarie
La glutammina favorisce la stimolazione cerebrale
La glutammina aumenta il volume delle cellule muscolari
La glutammina favorisce il recupero post allenamento
La glutammina stimola l’ormone della crescita
La glutammina ha proprietà antiossidanti
La glutammina accelera il recupero muscolare.

 

DOSAGGIO CONSIGLIATO PER L-GLUTAMINA

5gr al mattino a digiuno – 5gr prima dell’allenamento – 5gr dopo allenamento e 5gr prima di coricarsi.

 

Ci sono aziende come la NET INTEGRATORI che hanno creato integratori di glutammina migliorando la biodisponibilità utilizzando le seguenti principi :

Glutamina Alfa-Chetoglutarato (AKG)
Glutamina Dipeptide

Ecco che nasce  2 GLUT AKG™ che migliora l’assorbimento, aumenta la biodisponibilità e la digestione della Glutamina, offrendo al tessuto muscolore la maggior quantità di Glutamina.


Questo è realizzato grazie alla presenza di 3 elementi esclusivi :

  • Glutamina- Alfa-Chetoglutarato (AKG) L’ AKG è un precursore della Glutamina che supera la barriera intestinale in modo efficiente e ha la capacità di entrare nella cellula muscolare superiore alla semplice Glutamina. Questo aiuta a i muscoli a essere maggiormente pompati durante gli allenamenti e nel post-allenamento, 24 ore al giorno.

  • Glutamina Dipeptide con legante del peptide, si migliora la biodisponibilità della glutamina nel sangue e quindi è a disposizione del tessuto muscolare.

  • Capsule ottenute mediante Microfast Technology™ sviluppata dal Centro Ricerche NET prettamente farmaceutica La forma granulato permette alla Glutamina di superare l’acidità gastrica e di essere maggiormente biodisponibile.