integratori alimentari

Quello che rende speciale un integrazione alimentare è la : SINERGIA

Questa bellissima parola che intende una collaborazione di tutti gli elementi nel raggiungimento del tuo scopo.

TEMPO DI LETTURA : 1 minuto e 40 secondi

 

IN FORMA PER L’ESTATE – La Sinergia che mancava

 

IN FORMA PER L'ESTATE - La Sinergia che mancava

IN FORMA PER L'ESTATE - La Sinergia che mancava

Sono circa due anni che testo su di me e su qualche mio atleta, l’efficacia di dosaggi (che possono sembrare altissimi) di ALC (acetyl l-carnitina) e AAKG (arginina alfa keto glutarata)

[click per continuare…]

{ 0 commenti }

Contaminazione da alluminio

Lo sapevi che sei contaminato dall’alluminio?

Se sei un grande consumatrice di yogurt sicuramente non sai resistere al coperchio di alluminio che sigilla il vasetto…

L’abrasione della lingua sul sigillo di alluminio fà si che con il passare del tempo sarai contaminata/o dall’alluminio con conseguente alterazione dei processi metabolici e ormonali…

Attualmente le donne hanno i più alti livelli di alluminio nell’organismo…

Al giorno d’oggi l’80% delle persone scopre di essere intossicato dall’alluminio, l’alluminio viene usato ormai dappertutto..

Alluminio degli alimenti

Se sei curioso di scoprire dove si trova l’alluminio puoi cercare online, ma è molto semplice, tutto quello che è conservato da quel materiale argento come lattine, confezioni di biscotti, brick di succo di frutta, medicinali…insomma è ovunque!!!

La contaminazione da mercurio colpisce l'80% della popolazione mondiale, l'avvelenamento da alluminio si può evitare ed eliminare la sostanza dall'organismo è semplice.

contaminazione da alluminio, alluminio avvelenamento, eliminare alluminio

Alluminio avvelenamento

Lo sapevi che l’acqua che esce dal rubinetto è piena di alluminio perchè viene aggiunto questo minerale come agente flocculante che serve a rimuovere le impurità?

L’avvelenamento da Alluminio colpisce tutti…

Per determinare livelli di alluminio pericolosi nell’organismo bisogna fare il mineralogramma del capello, l’alluminio assorbito per via orale si accumula nel cervello e in altri organi, in particolare nei reni, nei polmoni, nella tiroide, nel fegato, nelle ossa e nell’intestino.

Eliminare l’alluminio dal corpo

Una volta eliminati i cibi contaminati, eliminare l’alluminio da corpo è semplice…
- Vitamina C con bioflavonoidi, almeno 3-4 grammi al giorno
- Ferro ottenuto da vegetali e frutta, meglio se completato con vitamine del gruppo B (clicca qui per acquistarlo)
- 1 fiala di oligoelemento Fluoro due volte la settimana, a digiuno 20 minuti prima della colazione. (lo trovi in farmacia)
- Calcio e Magnesio preferibilmente in polvere. (clicca per acquistarlo) Non deve rimanere in sospensione e per avere la conferma bisogna lasciare un cucchiaino per una notte in un bicchiere di acqua: se si dissolve completamente va bene, vuoldire che verrà assimilato dal tuo organismo…

Un ottimo integratore capace di chelare i metalli pesanti è AR-CHELA (clicca qui per acquistarlo)

Intossicazione alluminio sintomi

Gli effetti da intossicazione da Alluminio sono :

Disturbi nell’apprendimento (soprattutto nei bambini), confusione, disorientamento, perdita della memoria, coliche intestinali, bruciori di stomaco e coliti, mal di testa, repulsione per la carne, anemia, carie, ipoparatiroidismo, disfunzioni renali, disfunzioni del fegato, osteomalacia, aggravamento morbo di parkinson e tanti altri sintomi di cui ancora non si conosce la causa..

{ 0 commenti }

ACIDOSI METABOLICA

Sei uno sportivo, vai in palestra e desideri migliorare la tua prestazione agonistica?

Vuoi mettere massa muscolare velocemente?

Oltre ad incrementare le proteine e soddisfare i tuo PTOR devi dare importanza al PH del tuo sangue per evitare stati di acidosi metabolica e una conseguente perdita di massa muscolare, forza e aumento del grasso.

Scarica il mio E-Book sul PH Anabolico e combatti l’acidosi metabolica (Clicca Qui)

Che cosa può comportare l’aumento dell’acidosi metabolica?

L’organismo è programmato per funzionare ad un PH neutro. A questo livello di PH gli enzimi funzionano nel modo migliore. L’acidosi metabolica porta a dei fenomeni degenerativi che ti fanno perdere massa massa muscolare e degenera il sistema osseo-articolare aumentando il rischio di osteoporosi (che ricordo essere l’impoverimento di calcio nelle ossa con conseguente fragilità del tuo scheletro)


Se vuoi contrastare l’acidosi metabolica devi ingerire più alimenti basificanti che sono frutta e verdura, controllare il PH durante il giorno, in commercio trovi le cartine tornasole (vedi su Wikipedia) se non esci dall’acidosi allora la frutta e verdura che mangi non basta.

Qualora non bastasse, il consumo di frutta e verdura per alzare il tuo PH e togliere l’organismo dallo stato di acidosi,  ci sono integratori basificanti come il seguente.

Clicca per acquistare il prodottoClicca per acquistare il prodotto 

Restando sugli alimenti, ci sono cibi basificanti come gli agrumi che essendo citrati contrastano l’acidità del PH.

Oltre ad Alkawater che io reputo uno dei più efficaci integratori basificanti attualmente in commercio, potete trovare citrato di potassio o citrato di magnesio in polvere o in compresse. Alkawater è molto pratico basta mettere 3 goccie in ogni bicchiere d’acqua.

Quando utilizzare un integratore basificante per contrastare l’acidosi metabolica?

Scarica il mio E-Book sul PH Anabolico e combatti l’acidosi metabolica (Clicca Qui)

Un integratore basificante deve essere assunto prima di coricarsi, proprio perchè durante il sonno, l’organismo elimina gli acidi prodotti durante l’arco della giornata.

Se fegato e reni non sono colpiti da determinate patologie, un alimentazione iperproteica non li danneggia,.

Scarica il mio E-Book sul PH Anabolico e combatti l’acidosi metabolica (Clicca Qui)

acidosi metabolica da wikipedia

{ 3 commenti }

LE FUNZIONI PRINCIPALI DEGLI INTEGRATORI ALIMENTARI

1. Permettere allenamenti più intensi.
2. Recuperare più velocemente.
3. Ridurre al minimo i rischi di traumi da allenamento.
4. Mantenere più a lungo lo stato di forma.
5. Migliorare lo stato nutrizionale (sia per l’atleta che per la persona che non pratica sport ma con una dieta squilibrata).

 

Non sono utilizzati solo per aumentare masse muscolari, migliorare le prestazioni, come coadiuvanti regimi ipocalorici, etc., ma anche per preservare un patrimonio fisico ed organico che consenta all’atleta di prolungare la sua vita sportiva in sicurezza ed alla persona “di tutti i giorni” (per spiegarci: l’impiegato, la casalinga, il pensionato, lo studente, etc.) di vivere meglio, in salute e svolgere più attivamente e proficuamente le mansioni quotidiane.

Believe in yourself, believing in intensity.
Credi in te stesso, credi nell intensità.

{ 2 commenti }

Gli integratori alimentari, possono essere classificati in base all’effetto prodotto dal loro uso, quindi dalle finalità ricercate da chi li utilizza, in integratori per:

  • Aumentare il peso corporeo e le masse muscolari in particolare
  • Ridurre il tessuto adiposo
  • Aumentare la forza
  • Azione energetica
  • Favorire il metabolismo lipidico
  • Favorire il recupero sia fisico che mentale

Soffermiamoci ora su una categoria di integratori che hanno riscosso particolare interesse, non solo in campo sportivo, noti con il termine di “ergogeni”, cioè quelle sostanze in grado di aumentare il lavoro muscolare.

Un esempio lampante è rappresentato dalla creatina: per poter assumere 3 grammi di creatina, al giorno, con la normale alimentazione si dovrebbero mangiare quasi 7,5 etti di carne, con la conseguente e non desiderata introduzione di grassi, proteine extra, purine, tossine, per non parlare del carico di lavoro a cui si sottopone l’apparato digerente e tutti quegli organi preposti alla detossificazione, che vanno a rubare energie a tutto l’organismo con conseguente decadimento della prestazione atletica (per lo sportivo) ed affaticamento del fisico e mentale (per lo sportivo e non).

Un concetto importante che deve essere recepito, è che la sola integrazione non può sopperire ad un’alimentazione inadeguata (per non parlare dello stile di vita) e ad un’attività fisica non allenante, pretendendo risultati impossibili da ottenere in questo modo.

Questi quattro fattori (alimentazione, stile di vita, allenamento, integrazione alimentare), devono agire sinergicamente per portare l’atleta al massimo del suo potenziale genetico, in modo che possa primeggiare nel suo sport.


Ricordiamo che gli integratori possono essere assunti anche da chi non pratica attività sportiva, o la pratica in modo ricreazionale (pensiamo allo sportivo della domenica o di chi va in palestra 2 ore delle quali 1,5 a parlare, 15 minuti a farsi la doccia e i rimanenti 15 utilizzati per fare riscaldamento), naturalmente modulando la dose di assunzione in base al caso specifico.

Un esempio può essere il tipico impiegato stressato che non riesce più a concentrarsi sul lavoro, che si sente stanco tutto il giorno e che quando arriva a casa la sera litiga con la moglie; a questo soggetto, verrà consigliata una gamma di prodotti che gli consentano di migliorare le prestazioni psico-fisiche per rendere al massimo sul lavoro, per combattere lo stress ed essere più sereno in famiglia (per esempio: Omega 3, Fosfatidilserina, zinco, magnesio, ginseng, guaranà, pappa reale, multivitamine e multiminerali…).

Ma non è tutto!!! …restate sintonizzati

Believe in yourself, believing in intensity.
Credi in te stesso, credi nell intensità.

{ 2 commenti }