sali minerali

ACIDOSI METABOLICA

Sei uno sportivo, vai in palestra e desideri migliorare la tua prestazione agonistica?

Vuoi mettere massa muscolare velocemente?

Oltre ad incrementare le proteine e soddisfare i tuo PTOR devi dare importanza al PH del tuo sangue per evitare stati di acidosi metabolica e una conseguente perdita di massa muscolare, forza e aumento del grasso.

Scarica il mio E-Book sul PH Anabolico e combatti l’acidosi metabolica (Clicca Qui)

Che cosa può comportare l’aumento dell’acidosi metabolica?

L’organismo è programmato per funzionare ad un PH neutro. A questo livello di PH gli enzimi funzionano nel modo migliore. L’acidosi metabolica porta a dei fenomeni degenerativi che ti fanno perdere massa massa muscolare e degenera il sistema osseo-articolare aumentando il rischio di osteoporosi (che ricordo essere l’impoverimento di calcio nelle ossa con conseguente fragilità del tuo scheletro)


Se vuoi contrastare l’acidosi metabolica devi ingerire più alimenti basificanti che sono frutta e verdura, controllare il PH durante il giorno, in commercio trovi le cartine tornasole (vedi su Wikipedia) se non esci dall’acidosi allora la frutta e verdura che mangi non basta.

Qualora non bastasse, il consumo di frutta e verdura per alzare il tuo PH e togliere l’organismo dallo stato di acidosi,  ci sono integratori basificanti come il seguente.

Clicca per acquistare il prodottoClicca per acquistare il prodotto 

Restando sugli alimenti, ci sono cibi basificanti come gli agrumi che essendo citrati contrastano l’acidità del PH.

Oltre ad Alkawater che io reputo uno dei più efficaci integratori basificanti attualmente in commercio, potete trovare citrato di potassio o citrato di magnesio in polvere o in compresse. Alkawater è molto pratico basta mettere 3 goccie in ogni bicchiere d’acqua.

Quando utilizzare un integratore basificante per contrastare l’acidosi metabolica?

Scarica il mio E-Book sul PH Anabolico e combatti l’acidosi metabolica (Clicca Qui)

Un integratore basificante deve essere assunto prima di coricarsi, proprio perchè durante il sonno, l’organismo elimina gli acidi prodotti durante l’arco della giornata.

Se fegato e reni non sono colpiti da determinate patologie, un alimentazione iperproteica non li danneggia,.

Scarica il mio E-Book sul PH Anabolico e combatti l’acidosi metabolica (Clicca Qui)

acidosi metabolica da wikipedia

{ 3 commenti }

I sali minerali svolgono un ruolo importante in tutte le funzioni dell’organismo.

Devono essere assunti tutti i giorni, meglio con il cibo, per coprire il fabbisogno giornaliero dell’organismo; potassio e magnesio sono tra i minerali più richiesti.

Il potassio è il minerale più diffuso sia dentro che fuori la cellula, ha funzioni nella contrazione muscolare, nel trasporto dei fluidi e nel rilascio ormonale.

È attivo nel mantenimento della pressione sanguigna.

Il magnesio ha funzioni nello sviluppo scheletrico, nella corretta funzionalità delle cellule muscolari, del cervello e del cuore; inoltre ha un ruolo nelle reazioni enizmatiche nello sviluppo di energia e cellulare.

Quali sono i sintomi di mancanza di potassio e magnesio?

· Stanchezza

· Muscoli deboli

· Crampi

Perché si ha una mancanza di potassio e magnesio?

· Eccessiva sudorazione

· Intensa attività fisica

· Carente apporto nella dieta

· Carente assorbimento a causa di una dieta ricca di fibre

· Aumentato fabbisogno

Le vitamine B sono essenziali per la crescita, lo sviluppo, e una varietà di tante altre funzioni corporee.

Giocano un  ruolo molto importante nelle attività degli enzimi, proteine che regolano le reazioni chimiche all’interno del corpo, che sono importanti nel trasformare il cibo in energia e in altre sostanze necessarie.

Le vitamine B si trovano nelle piane e in altre fonti di cibo animale.

 

Alimentazione ed integrazione possono coprire il fabbisogno giornaliero e prevenire la mancanza di potassio e magnesio mantenendo così l’organismo in buona salute.

{ 0 commenti }

Volevo ricordare ancora una volta che gli integratori sono prodotti contenenti i normali nutrienti, comunemente presenti nel cibo. Sono sostanze organiche necessarie alla vita, indispensabili per tutte le funzioni vitali perché regolano il metabolismo attraverso i sistemi enzimatici. Volevo altresì ricordare che però le vitamine da sole non bastano, perché senza l’aiuto dei Sali minerali non possono venire assimilate. Una dieta equilibrata, sana, varia, dovrebbe risultare adeguata sotto il profilo nutrizionale e fornire tutti i nutrienti necessari all’organismo. Purtroppo molte persone hanno abitudini alimentari scorrette, da qui la necessità di integrare l’alimentazione di tutti i giorni con supplementi nutrizionali per evitare deficit che potrebbero indurre problematiche e patologie più o meno lievi.

Quando un integratore alimentare diviene utile?

Diviene utile quando ciò che mangiamo non è in grado di soddisfare il fabbisogno richiesto in alcuni nutrienti necessari all’organismo per funzionare correttamente, in relazione anche al suo stato fisiologico (gravidanza, allattamento, crescita, meno e andropausa) di salute (artrite, osteoporosi, immunodepressione, stress, affaticamento, difficoltà di concentrazione) e del tipo di attività quotidiana (vita sedentaria, attività fisica sportivo agonistica e non)

In considerazione a quanto vi ho appena descritto, ecco il menù “a la carte” dalla testa ai piedi…

CAPELLI:  Complesso vitamina B, Zinco,Zolfo.

DENTI:    Vitamina D, Vitamina C, Calcio, Magnesio.

PELLE:    Beta-carotene, Vitamina C, Vitamina E, Complesso vitamina B, Omega 6.

CUORE:   Vitamina C, Vitamina E, Calcio, Magnesio, Ferro, Potassio, EPA, DHA.

FEGATO:  Vitamina C, Vitamina E, Complesso vitamina B, Lecitina, Inositolo, Selenio, Zinco, Silimarina.

CERVELLO E SISTEMA NERVOSO: Vitamina C, Vitamina E, Complesso vitamina B, Colina, Zinco, Calcio, Magnesio, Potassio, Melatonina, DHA, Inositolo.

OCCHI:  Vitamina A, Beta-carotene, Vitamina C, Vitamina E, Zinco, Selenio, Luteina, Zeaxantina.

GHIANDOLA SURRENALE:   Acido pantotenico, (vitamina B5), Vitamina C.

GHIANDOLA TIROIDE:   Complesso B, Iodio.

APPARATO DIGERENTE:   Enzimi digestivi, Probiotici.

UNGHIE:   Ferro, Zinco.

TRATTO INTESTINALE:   Compesso B, Magnesio, Probiotici.

SISTEMA IMMUNITARIO:   Beta-carotene, Vitamina C, Vitamina E, Zinco, Selenio.

OSSA:   Vitamina A, Vitamina D, Calcio, Magnesio.

MUSCOLI:   Vitamina E, Sodio, Potassio, Metilsulfonilmetano (MSM), Calcio, Magnesio, CLA.

APPARATO CIRCOLATORIO E VASI SANGUIGNI:   Vitamina C, Vitamina E, Beta-carotene, Bioflavonoidi, Selenio, Lecitina, Calcio, Magnesio, Ferro, EPA, DHA.

TESSUTO CONNETTIVO:   Glucosamina, Condroitina solfato, Metilsulfonilmetano (MSM), Vitamina C, Proantocianidine oligomeriche (PCO)

APPARATO GENITALE:   Vitamina E (per le donne), Zinco, e Licopene (per gli uomini)

Ancor più da vicino…

VITAMINA A:  Mantiene la pelle levigata e sana, utile in caso di acne. Protegge i tessuti e le mucose del naso e della bocca, dell’apparato respiratorio e dei polmoni, ritarda l’invecchiamento. Favorisce la regolare crescita delle ossa e denti e aiuta la vista. Infine protegge la pelle durante l’esposizione al sole, favorendo un’abbronzatura più profonda e duratura.

VITAMINE DEL GRUPPO B:  Le più idrosolubili. Ogni eccesso viene eliminato senza pericolo di accumulo. Il loro effetto è maggiore se vengono usate insieme. Servono a fornire al corpo energia, perché trasformano i carboidrati in glucosio. Ottime per il sistema nervoso e sono, quindi, molto utili nei casi di affaticamento. Necessarie alla prevenzione del rachitismo nei bambini.

VITAMINA C:  E’ la vitamina più nota, idrosolubile e deve essere ingerita perché l’organismo non è in grado di produrla. Serve a mantenere la pelle più bella ed elastica stimolando la produzione di collagene e combattendo contro la formazione dei radicali liberi responsabili del prematuro invecchiamento delle cellule. Facilita la formazione di nuovo tessuto connettivo accelerando il processo di cicatrizzazione cutanea. Aiuta a prevenire le malattie da raffreddamento aumentando le difese immunitarie. E’ consigliata ai fumatori, ogni sigaretta ne distrugge da 25mg a 100mg.

VITAMINA D:  La vitamina del sole. Poiché viene attivata durante l’esposizione ai raggi solari. Facilita l’assorbimento di Cacio e Fosforo. Utile alla regolare crescita di ossa e denti. Con la Vitamina A è utile alla prevenzione degli eritemi solari.

VITAMINA E:  La vitamina della pelle. Importante antiossidante aiuta la pelle a rimanere più giovane ritardandone l’invecchiamento. Aumenta l’ossigeno nei muscoli, ritarda la produzione di acido lattico, incrementa la resistenza fisica durante gli sforzi prolungati. Favorisce la funzionalità cardiaca e cardiovascolare. Chiamata anche la vitamina della fertilità.

CALCIO:  E’ presente nell’organismo in quantità superiore a qualsiasi altro minerale (99%). Serve ad irrobustire le ossa e i denti, previene e combatte l’osteoporosi. Importante per la salute del sistema nervoso, insieme al Magnesio aiuta nei problemi legati all’insonnia. Assunto regolarmente aiuta a regolare il battito cardiaco.

FERRO:  Necessario alla formazione dei composti che utilizzano e trasportano ossigeno al sangue. La carenza di ferro porta ad un’alterazione dei processi energetici, con sintomi di stanchezza generalizzata dovuta ad anemia. Si migliora l’assimilazione in presenza di Acido Folico e Vitamina B12.

MAGNESIO:  Minerale necessario all’assorbimento di Calcio, Fosforo, Potassio e Vitamina C. Serve al processo di crescita muscolare, alla contrattilità degli stessi,  alla sintesi proteica, al metabolismo dei grassi, alla produzione di energia a livello delle cellule. Con il Calcio è utile per i problemi relativi al sistema nervoso periferico, collegati anche a depressione ed insonnia. Il sodio ne è antagonista.

POTASSIO:  Insieme al Sodio regola l’equilibrio idrico e normalizza la funzionalità cardiaca e mentale.

SELENIO:  Importante per prevenire l’invecchiamento della pelle e dell’organismo grazie alla sua azione antiossidante. Con la Vitamina E aiuta a mantenere elastico il tessuto connettivo ed allevia le “vampate” dovute alla menopausa.

ZINCO:  Necessario al buon funzionamento dei sistemi enzimatici e cellulari. Essenziale per la sintesi delle proteine, entra nel processo di formazione dell’insulina. Associato al Ferro favorisce la formazione dei globuli rossi, aiuta a cicatrizzazione delle lesioni interne ed esterne. Aumenta la capacità mentale, e infine favorisce la diminuzione dei depositi di colesterolo.

OMEGA 3 e OMEGA 6:  Gli acidi grassi Omega 3 (derivati dall’olio di pesce), gli Omega 6 (derivati dalla Borragine e da altre piante), la Vitamina E, e la Vitamina B5 sono sostanze che, assunte regolarmente, sono in grado di ridurre o controllare il colesterolo nel sangue.

{ 0 commenti }

Se siamo atleti, o pratichiamo un’attività sportiva, l’alimentazione deve essere quanto mai curata, dato che i nostri bisogni energetici varieranno notevolmente rispetto a quelli di un sedentario. Nel primo dei nostri appuntamenti spieghiamo la funzione e il ruolo dei carboidrati. 

Mangiar bene è alla base del vivere bene. Se poi siamo atleti, o pratichiamo un’attività sportiva, il curare l’alimentazione è un fattore di particolare importanza. In particolare, per pedalare bene e meglio è necessario mangiar bene poichè i muscoli, nostro motore, derivano l’energia necessaria al movimento dai nutrienti che ingeriamo. Questi ultimi vengono trasformati in energia da differenti meccanismi di produzione che, – a grandi linee – possono essere aerobici, ossia con presenza di ossigeno, o anaerobici, in assenza di ossigeno.

I tre macronutrienti che vengono assunti con cibo e depositati nel nostro corpo sono: Carboidrati, Proteine e Lipidi, ossia zuccheri, proteine e grassi. Per impostare un corretto piano alimentare bisogna quindi conoscere il consumo energetico del nostro organismo durante la giornata.

Il Fabbisogno Energetico Totale – così come viene chiamato in ambiente dietologico – risulta da tutte le attività, lavorative, di allenamento, o di vita normale, che l’individuo svolge nelle 24 h. Qualsiasi piano dietetico dovrà tenere conto di tutte le caratteristiche del singolo individuo, ed adeguarsi alle sue attività ed esigenze.

Gli alimenti di cui si ciba l’uomo sono dunque essenzialmente cinque:

- CARBOIDRATI (ZUCCHERI)
- PROTEINE
- LIPIDI (GRASSI)
- VITAMINE
- SALI MINERALI

Carboidrati, Proteine e Lipidi all’interno dell’organismo svolgono un importante ruolo strutturale oltre che energetico.
Analizziamo quindi uno ad uno i protagonisti della nostra alimentazione giornaliera.

Digestione ed alimenti
La digestione è un processo chimico e motorio finalizzato alla scomposizione degli alimenti in parti più semplici e quindi assorbibili dal nostro organismo.
Gli alimenti si possono definire come sostanze che permettono il funzionamento, la crescita ed il mantenimento del buono stato di salute degli individui.
Ogni alimento contiene, in proporzioni variabili, due o più dei 5 elementi nutritivi indispensabili sopracitati, ai quali si devono aggiungere acqua e fibre.

Tabella

Carboidrati
In relazione al numero delle sub-unità costituenti la molecola i carboidrati si dividono in:

Semplici: monosaccaridi (glucosio, levulosio, fruttosio e mannosio), disaccaridi (maltosio, lattosio e saccarosio).
Complessi: polisaccaridi (amidi, glicogeno);

I primi sono dolci e solubili in acqua, mentre i secondi non hanno un gusto dolce e sono meno solubili (insolubili in acqua fredda).

Tabella

Utilizzo
Rappresentano la più immediata fonte disponibile di energia per l’organismo. Una dieta ricca di carboidrati è necessaria per mantenere delle adeguate scorte di glicogeno, principale riserva energetica di carboidrati dei nostri muscoli.
Essi sono quindi la principale fonte energetica dell’organismo e consentono ad ogni struttura organica di esercitare la sua funzione. Maggiore è la scorta di glicogeno e maggiore sarà la capacità di sostenere uno sforzo. Lo dimostrano le grandi differenze che si hanno nelle prestazioni sostenute da diete ricche di carboidrati oppure ricche solo di grassi e proteine.
Da questo concetto nasce la pratica della “scarica e ricarica dei carboidrati“.
Si tratta in pratica di mettere l’organismo in una condizione tale che dopo un periodo di carenza (dieta priva o comunque povera di carboidrati), si rifornisca abbondantemente di carboidrati creando delle scorte energetiche (Glicogeno) ancora più alte di quelle precedenti alle restrizioni.

Digestione
Nell’azione digestiva i carboidrati vengono divisi in unità più semplici dette monosaccaridi di in grado di essere assorbite a livello intestinale. La velocità di assorbimento è determinata dal loro indice glicemico, cioè dalla capacità di un alimento di aumentare il tasso di glucosio nel sangue (glicemia) rispetto al glucosio puro (alimento campione) che possiede il potere iperglicemizzante più elevato (i.g.=100).
Tuttavia, a differenza di quello che si pensava in passato, alcuni carboidrati semplici, come ad esempio il fruttosio (i.g.=20 ), alzano meno la glicemia rispetto a carboidrati complessi come l’amido del pane (i.g .=70 ).
Inoltre, l’ i.g. di un alimento dipende da vari fattori, in particolare da ciò che si consuma contemporaneamente, ad esempio dalla presenza di altri alimenti o fibre. E’ per questo motivo che l ‘i. g. del pane consumato da solo sarà più alto dell’i.g. di un panino farcito (media degli i.g. di tutti gli alimenti del panino).

{ 0 commenti }

Il calcio citrato è il sale di calcio dell’acido citrico; viene ampiamente utilizzato in campo alimentare come additivo antiossidante, sfruttandone allo stesso tempo le proprietà correttrici dell’acidità del nostro PH interno.

Il calcio, il minerale più abbondante nel corpo umano, riveste un ruolo essenziale nella costruzione e nella solidità della massa ossea, nonché nella prevenzione dell’osteoporosi. Presente in quasi tutti i tipi di cellule dell’organismo, interviene nelle numerose reazioni biochimiche indispensabili per il loro funzionamento. Inoltre, contribuisce alla prevenzione del cancro del colon: durante la digestione, le eccedenze di calcio neutralizzano gli acidi grassi, causa di irritazione della mucosa intestinale.

Il calcio citrato è noto per essere un importante e diffuso integratore di calcio, un minerale essenziale per la buona salute delle ossa, dei denti, ma anche dell’intero organismo. Allo stesso scopo può essere aggiunto agli alimenti cosiddetti fortificati, quindi arricchiti artificialmente di questo ed eventualmente di altri nutrienti.

Ogni grammo di calcio citrato contiene circa 210 milligrammi di calcio elementare, poco più della metà di quello contenuto in un grammo di calcio carbonato. Questi due sali rappresentano le più comuni fonti di calcio negli integratori e nei prodotti dietetici destinati all’integrazione del minerale, spesso arricchiti con vitamina D per favorirne l’assorbimento. Poiché questo diviene ottimale in ambiente acido, il citrato di calcio è indicato alle persone affette da ipocloridria e può essere assunto anche a stomaco vuoto. Viceversa, le persone che soffrono di acidità di stomaco dovrebbero preferire il calcio carbonato, da assumere in concomitanza dei pasti; in alternativa, il calcio carbonato può essere assunto anche a digiuno in associazione con un succo di frutta od una spremuta di agrumi, sorgenti naturali di acido citrico contenenti anche piccole quantità di citrato di calcio.

 

 

Ricordo che la percentuale di minerale assorbita dipende in prima istanza dalla dose: è massima per apporti inferiori ai 500 mg e tende a decrescere per apporti superiori. Perciò, nel caso in cui il medico consigli un integrazione con 1000 mg di calcio al giorno, potrebbe essere utile suddividere la dose in due diverse assunzioni giornaliere da 500 mg (scelta che va ovviamente discussa con il medico stesso). Ricordiamo infatti che l’utilizzo di integratori a base di calcio andrebbe preventivamente discusso con il proprio medico curante, specie in presenza di malattie o contemporanea assunzione di farmaci od altri integratori. Condizioni come calcoli renali, iperparatiroidismo e concomitante terapia con antiacidi, digossina o antibiotici tetraciclinici (tetraciclina, demeclociclina, doxiciclina, minociclina o oxitetraciclina), potrebbero infatti renderli controindicati o richiedere un aggiustamento della dose.

Gli effetti collaterali del citrato di calcio, oltre ad un aumento dell’acidità gastrica in individui predisposti, possono includere piccoli disordini intestinali come gonfiori, nausea, e stitichezza.

{ 2 commenti }

Asparagi benefici…ottimi diuretici naturali (molto potenti)

Vi spiego il perchè…

Gli asparagi appartengono alla stessa famiglia dell’aglio e della cipolla ma l’unica differenza è che sono verdi grazie alla loro alta presenza di clorofilla che gli concede proprietà molto interessanti per l’organismo oltre ad un sapore molto apprezzato e genuino. Io personalmente ne vado pazzo.

Gli asparagi sono ricchi in potassio e poveri di sodio, proprio per questo motivo risultano avere eccelleti proprietà diuretiche e depurative, indispensabili per chi sta facendo diete per la definzione, indicati in caso di ipertensione, di ritenzione idrica, in caso di Gotta e in alcuni casi, pensate un pò, di calcoli renali. La sua alta presenza di fibre permette il buon funzionamento del transito intestinale.

Il turione dell’asparago (la parte commestibile della pianta) è una gran fonte di vitamine A, B, C ed E, e minerali quali: potassio, calcio, fosforo, magnesio; hanno un gran potere antiossidante e sono ideali per le diete dimagranti, Vi ricordo in oltre che sono composti per un 90% di acqua e che 100 grammi di asparagi hanno solo 23 calorie e solo 0,17 grammi di grassi.

 

 

Si possono consumare crudi, lessi, fritti, alla piastra, alla brace, gratinati, stufati…costano non poco…

Quindi in breve…MANGIATE ASPARAGI!!!

{ 2 commenti }

Volevo ricordare ancora una volta che gli integratori sono prodotti contenenti i normali nutrienti, comunemente presenti nel cibo. Sono sostanze organiche necessarie alla vita, indispensabili per tutte le funzioni vitali perché regolano il metabolismo attraverso i sistemi enzimatici. Volevo altresì ricordare che però le vitamine da sole non bastano, perché senza l’aiuto dei Sali minerali non possono venire assimilate. Una dieta equilibrata, sana, varia, dovrebbe risultare adeguata sotto il profilo nutrizionale e fornire tutti i nutrienti necessari all’organismo. Purtroppo molte persone hanno abitudini alimentari scorrette, da qui la necessità di integrare l’alimentazione di tutti i giorni con supplementi nutrizionali per evitare deficit che potrebbero indurre problematiche e patologie più o meno lievi.

Quando un integratore alimentare diviene utile?

Diviene utile quando ciò che mangiamo non è in grado di soddisfare il fabbisogno richiesto in alcuni nutrienti necessari all’organismo per funzionare correttamente, in relazione anche al suo stato fisiologico (gravidanza, allattamento, crescita, meno e andropausa) di salute (artrite, osteoporosi, immunodepressione, stress, affaticamento, difficoltà di concentrazione) e del tipo di attività quotidiana (vita sedentaria, attività fisica sportivo agonistica e non)

In considerazione a quanto vi ho appena descritto, ecco il menù “a la carte” dalla testa ai piedi…

CAPELLI:  Complesso vitamina B, Zinco,Zolfo.

DENTI:    Vitamina D, Vitamina C, Calcio, Magnesio.

PELLE:    Beta-carotene, Vitamina C, Vitamina E, Complesso vitamina B, Omega 6.

CUORE:   Vitamina C, Vitamina E, Calcio, Magnesio, Ferro, Potassio, EPA, DHA.

FEGATO:  Vitamina C, Vitamina E, Complesso vitamina B, Lecitina, Inositolo, Selenio, Zinco, Silimarina.

CERVELLO E SISTEMA NERVOSO: Vitamina C, Vitamina E, Complesso vitamina B, Colina, Zinco, Calcio, Magnesio, Potassio, Melatonina, DHA, Inositolo.

OCCHI:  Vitamina A, Beta-carotene, Vitamina C, Vitamina E, Zinco, Selenio, Luteina, Zeaxantina.

GHIANDOLA SURRENALE:   Acido pantotenico, (vitamina B5), Vitamina C.

GHIANDOLA TIROIDE:   Complesso B, Iodio.

APPARATO DIGERENTE:   Enzimi digestivi, Probiotici.

UNGHIE:   Ferro, Zinco.

TRATTO INTESTINALE:   Compesso B, Magnesio, Probiotici.

SISTEMA IMMUNITARIO:   Beta-carotene, Vitamina C, Vitamina E, Zinco, Selenio.

OSSA:   Vitamina A, Vitamina D, Calcio, Magnesio.

MUSCOLI:   Vitamina E, Sodio, Potassio, Metilsulfonilmetano (MSM), Calcio, Magnesio, CLA.

APPARATO CIRCOLATORIO E VASI SANGUIGNI:   Vitamina C, Vitamina E, Beta-carotene, Bioflavonoidi, Selenio, Lecitina, Calcio, Magnesio, Ferro, EPA, DHA.

TESSUTO CONNETTIVO:   Glucosamina, Condroitina solfato, Metilsulfonilmetano (MSM), Vitamina C, Proantocianidine oligomeriche (PCO)

APPARATO GENITALE:   Vitamina E (per le donne), Zinco, e Licopene (per gli uomini)

Ancor più da vicino…

VITAMINA A:  Mantiene la pelle levigata e sana, utile in caso di acne. Protegge i tessuti e le mucose del naso e della bocca, dell’apparato respiratorio e dei polmoni, ritarda l’invecchiamento. Favorisce la regolare crescita delle ossa e denti e aiuta la vista. Infine protegge la pelle durante l’esposizione al sole, favorendo un’abbronzatura più profonda e duratura.

VITAMINE DEL GRUPPO B:  Le più idrosolubili. Ogni eccesso viene eliminato senza pericolo di accumulo. Il loro effetto è maggiore se vengono usate insieme. Servono a fornire al corpo energia, perché trasformano i carboidrati in glucosio. Ottime per il sistema nervoso e sono, quindi, molto utili nei casi di affaticamento. Necessarie alla prevenzione del rachitismo nei bambini.

VITAMINA C:  E’ la vitamina più nota, idrosolubile e deve essere ingerita perché l’organismo non è in grado di produrla. Serve a mantenere la pelle più bella ed elastica stimolando la produzione di collagene e combattendo contro la formazione dei radicali liberi responsabili del prematuro invecchiamento delle cellule. Facilita la formazione di nuovo tessuto connettivo accelerando il processo di cicatrizzazione cutanea. Aiuta a prevenire le malattie da raffreddamento aumentando le difese immunitarie. E’ consigliata ai fumatori, ogni sigaretta ne distrugge da 25mg a 100mg.

VITAMINA D:  La vitamina del sole. Poiché viene attivata durante l’esposizione ai raggi solari. Facilita l’assorbimento di Cacio e Fosforo. Utile alla regolare crescita di ossa e denti. Con la Vitamina A è utile alla prevenzione degli eritemi solari.

VITAMINA E:  La vitamina della pelle. Importante antiossidante aiuta la pelle a rimanere più giovane ritardandone l’invecchiamento. Aumenta l’ossigeno nei muscoli, ritarda la produzione di acido lattico, incrementa la resistenza fisica durante gli sforzi prolungati. Favorisce la funzionalità cardiaca e cardiovascolare. Chiamata anche la vitamina della fertilità.

CALCIO:  E’ presente nell’organismo in quantità superiore a qualsiasi altro minerale (99%). Serve ad irrobustire le ossa e i denti, previene e combatte l’osteoporosi. Importante per la salute del sistema nervoso, insieme al Magnesio aiuta nei problemi legati all’insonnia. Assunto regolarmente aiuta a regolare il battito cardiaco.

FERRO:  Necessario alla formazione dei composti che utilizzano e trasportano ossigeno al sangue. La carenza di ferro porta ad un’alterazione dei processi energetici, con sintomi di stanchezza generalizzata dovuta ad anemia. Si migliora l’assimilazione in presenza di Acido Folico e Vitamina B12.

MAGNESIO:  Minerale necessario all’assorbimento di Calcio, Fosforo, Potassio e Vitamina C. Serve al processo di crescita muscolare, alla contrattilità degli stessi,  alla sintesi proteica, al metabolismo dei grassi, alla produzione di energia a livello delle cellule. Con il Calcio è utile per i problemi relativi al sistema nervoso periferico, collegati anche a depressione ed insonnia. Il sodio ne è antagonista.

POTASSIO:  Insieme al Sodio regola l’equilibrio idrico e normalizza la funzionalità cardiaca e mentale.

SELENIO:  Importante per prevenire l’invecchiamento della pelle e dell’organismo grazie alla sua azione antiossidante. Con la Vitamina E aiuta a mantenere elastico il tessuto connettivo ed allevia le “vampate” dovute alla menopausa.

ZINCO:  Necessario al buon funzionamento dei sistemi enzimatici e cellulari. Essenziale per la sintesi delle proteine, entra nel processo di formazione dell’insulina. Associato al Ferro favorisce la formazione dei globuli rossi, aiuta a cicatrizzazione delle lesioni interne ed esterne. Aumenta la capacità mentale, e infine favorisce la diminuzione dei depositi di colesterolo.

OMEGA 3 e OMEGA 6:  Gli acidi grassi Omega 3 (derivati dall’olio di pesce), gli Omega 6 (derivati dalla Borragine e da altre piante), la Vitamina E, e la Vitamina B5 sono sostanze che, assunte regolarmente, sono in grado di ridurre o controllare il colesterolo nel sangue.

{ 0 commenti }

NOTIZIE UTILI.

Le vitamine sono sostanze organiche necessarie alla vita, sono indispensabili per tutte le funzioni vitali perchè regolano il metabolismo attraverso i sistemi enzimatici. La moderna alimentazione, fatta di cibi sempre più raffinati, ricchi di conservanti e quindi impoveriti, rende indispensabile il regolare utilizzo di integratori alimentari. Va ricordato, però, che le vitamine da sole non bastano, perchè senza l’aiuto dei sali minerali non possono essere assimilate. Perciò, per una integrazione più corretta ed efficace, è utile assumere composti che contengano i diversi nutrienti combinati in rapporto ottimale. Integrare la propria dieta con la regolare assunzione di vitamine e sali minerali è elemento fondamentale per il raggiungimento ed il mantenimento di un sano benessere psico-fisico.

LE VITAMINE.

VITAMINA A – BETACAROTENE. Si trova in natura sotto forma di Betacarotene (Provitamina A idrosolubile). A che serve? Mantiene la pelle levigata e sana, utile in caso di acne. Protegge i tessuti dell’organismo e le mucose della bocca, del naso, dell’apparato respiratorio e dei polmoni (utile, quindi, anche nei casi di ulcerazioni e di asma). Ritarda l’invecchiamento cutaneo precoce diminuendo i danni provocati dall’inquinamento atmosferico e alimentare. Favorisce la regolare crescita di ossa e denti e aiuta la vista. Protegge la pelle durante l’esposizione al sole, favorendo un’abbronzatura più profonda e duratura.

VITAMINE DEL GRUPPO B. Sono vitamine idrosolubili: ogni eccesso viene eliminato senza pericolo di accumulo. Il loro effetto è maggiore se vengono usate insieme. A che servono? Forniscono al corpo energia perchè trasformano i carboidrati in glucosio. Hanno effetto benefico sul sistema nervoso e sono, quindi, molto utili nei casidi sovraffaticamento psico-fisico-muscolare.

La VITAMINA B1 è chiamata anche vitamina “morale” o “vitamina della mente”.

La VITAMINA B2 mantiene sani pelle, unghie, e capelli e favorisce la crescita. Stimola le attività mentali favorendo l’afflusso di ossigeno al cervello. Aiuta l’eliminazione delle tossine, regola la pressione sanguigna e restituisce energia all’organismo.

La VITAMINA B3 o Niacina, utile al buon funzionamento dell’apparato digerente attenua i disturbi gastrointestinali come colite e gastrite; aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi con effetti benefici sull’arteriosclerosi.

La VITAMINA B5 stimola la produzione di anitcorpi, ritarda l’invecchiamento e la comparsa di rughe, previene la stanchezza convertendo il colesterolo nell’ormone anti-stress.

La VITAMINA B6 aiuta l’assimilazione di proteine e grassi, ha un leggero effetto diuretico ed è utile in certi casi di nevrite periferica.

La VITAMINA B8 o Biotina, combatte la caduta dei capelli contribuendo a normalizzare l’eccesso di sebo; stimola il sistema ghiandolare favorendo la crescita.

La VITAMINA B12 con l’Acido Folico favorisce l’assorbimento del Ferro; con la Vitamina B1 migliora concentrazione, memoria ed equilibrio psico-fisico.

La VITAMINA B15 è un efficace antiossidante cellulare; per il suo potere di ossigenazione delle cellule diventa utile nei casi di maggiore fabbisogno di energia e resistenza.

La COLINA,  agendo sinergicamente con l’Inositolo, favorisce la produzione diLecitina e riduce il colesterolo; utile alla memoria.

VITAMINA C. E’ la vitamina più nota, è idosolubile e deve essere ingerita perchè l’organismo non è in grado di produrla. A cosa serve? Mantiene la pelle più bella ed elastica stimolando la produzione di collagene e combattendo contro la formazione dei radicali liberi responsabili del prematuro invecchiamento delle cellule. Facilita la formazione di nuovo tessuto connettivo accelerando il processo di cicatrizzazione cutanea. Aiuta a prevenire le malattie da raffreddamento aumentando la difese immunitarie. Utile in caso di anemia perchè favorisce l’assimilazione del Ferro. E’ consigliata ai fumatori perchè ogni sigaretta ne distrugge da 25 a 100 mg.

VITAMINA D. Chiamata “vitamina del sole” poichè viene attivata durante l’esposizione ai raggi solari. A cosa serve? Facilita L’assorbimento di Calcio e Fosforo; utile alla prevenzione del rachitismo nei bambini favorendo la regolare crescita e la buona salute di ossa e denti. Con la vitamina A infine, è utile alla prevenzione degli eritemi solari.

VITAMINA E. E’ la vitamina della pelle. A cosa serve? Importante antiossidante aiuta la pelle a rimanere più giovane ritardandone il prematuro invecchiamento. Aumentando l’ossigeno nei muscoli e ritardando la produzione di acido lattico incrementa la resistenza fisica durante gli sforzi prolungati. Protegge le membrane di nervi e muscoli, favorisce la funzionalità cardiaca e cardiovascolare.

I SALI MINERALI.

CALCIO. E’ presente nell’organismo in quantità superiore a qualsiasi altro minerale. A cosa serve? Irrobustisce le ossa e i denti, previene e combatte l’osteoporosi. Importante per la salute del sistema nervoso, con il Magnesio aiuta nei problemi di insonnia. Assunto regolarmente aiuta a regolare il battito cardiaco.

FERRO. Fa parte dell’emoglobina, la molecola dei globuli rossi che trasporta l’ossigeno nei tessuti ed è un componente degli enzimi che intervengono nel metabolismo energetico. A cosa serve? E’ necessario alla formazione dei composti che utilizzano e trasportano ossigeno al sangue. La carenza di Ferro porta un’alterazione dei processi energetici, con sintomi di stanchezza generalizzata dovuta ad anemia. Si ha una migliore assimilazione in presenza di Acido Folico e vitamina B12.

MAGNESIO. Minerale necessario all’assorbimento di Calcio, Fosforo, Potassio e vitamina C. A cosa serve? Necessario alla crescita, alla contrattilità dei muscoli, alla sintesi proteica, al metabolismo dei grassi e alla produzione di energia a livello delle cellule. Con il Calcio è utile per i problemi relativi al sistema nervoso periferico, collegati anche a depressione ed insonnia. Il Sodio ne è antagonista.

POTASSIO. A cosa serve? Insieme al Sodio regola l’equilibrio idrico e normalizza la funzionalità cardiaco-mentale.

SELENIO. A cosa serve? Importante per prevenire l’invecchiamento della pelle e dell’organismo grazie alla sua azione antiossidante. Con la vitamina E aiuta a mantenere elastico il tessuto connettivo ed allevia le “vampate” della menopausa.

ZINCO. A cosa serve Necessario al buon funzionamento dei sistemi enzimatici e cellulari. Essenziale per la sintesi delle proteine; entra nel processo di formazione dell’insulina; associato al Ferro favorisce la formazione di globuli rossi; aiuta la cicatrizzazione delle lesioni interne ed esterne; aumenta le capacità mentali; favorisce la diminuzione dei depositi di colesterolo.

{ 1 commento }