testosterone

Quello che rende speciale un integrazione alimentare è la : SINERGIA

Questa bellissima parola che intende una collaborazione di tutti gli elementi nel raggiungimento del tuo scopo.

TEMPO DI LETTURA : 1 minuto e 40 secondi

 

IN FORMA PER L’ESTATE – La Sinergia che mancava

 

IN FORMA PER L'ESTATE - La Sinergia che mancava

IN FORMA PER L'ESTATE - La Sinergia che mancava

Sono circa due anni che testo su di me e su qualche mio atleta, l’efficacia di dosaggi (che possono sembrare altissimi) di ALC (acetyl l-carnitina) e AAKG (arginina alfa keto glutarata)

[click per continuare…]

{ 0 commenti }

Ogni anno lo stesso problema…

Partivo per le vacanze e desideravo mantenere i risultati ottenuti nelle 3 settimane che facevo di relax…

Negli anni provai vari metodi e uno in particolare mi ha fatto raggiungere l’obiettivo che cercavo, con qualcosa in più!

Lo ripeto ormai da 4 anni con enorme successo molto massacrante direi ;)

L’ho chiamato Doppia Tripla Botta e negli anni ho inserito della varianti a questo protocollo

Come mantenere in vacanza il tuo fisico bestiale!

L’ho chiamato Doppia Tripla Botta e negli anni ho inserito della varianti a questo protocollo…

 

Generalmente partivo per le vacanze nelle due settimane centrali di agosto ecco il protocollo…

L’ultima settimana di luglio facevo assoluto riposo per prepararmi al vero massacro!

6 giorni di allenamento consecutivi, due schede ripetute 3 volte…ecco il nome Doppia Tripla Botta!

 

La scheda era strutturata in questa maniera… muscoli anteriori , muscoli posteriori

Nella prima scheda e quindi Lunedi, Martedi, Mercoledi ecco che cosa faccio :

Leg Estension (3 serie da 8/6/4)

Addominali Crunch a terra (3 serie per 30/20/15) con disco sul petto.

Croci panca piana con manubri (4 serie per 10/8/6/4)

Bicipiti seduto su panca inclinata (3 serie da 8/6/4)

Tirate al mento con bilanciere (4 serie da 10/8/8/6)

Questa scheda la ripeto anche martedi e mercoledi ovviamente i pesi caleranno ma aumenterà la richiesta di testosterone, GH e di riparazione danni nei successivi 15/20 giorni di vacanza…insomma un carico di lavoro che ti permetterà di mantenere l’omeostasi ottenuta.

 

Giovedi Venerdi e Sabato faccio questa scheda:

Polpacci alla pressa (3 serie da 30/25/20)

Stacchi a gambe tese con bilanciere (4 serie da 12/10/8/6)

Tirate in basso braccia tese alla poliercolina (4 serie da 12/10/8/6)

Tricipiti (french press) (3 serie da 12/10/8)

 

Da domenica in poi potrò godermi il mio meritato riposo e vedere nel corso dei giorni un netto miglioramento del mio fisico…

Ovviamente carne a go go …1500/2000grammi

 

Questo è quello che faccio io, prima di fare il mio protocollo chiedi il parere al tuo medico ;)

{ 0 commenti }

“I nuovi pensieri e le nuove verità passano attraverso tre fasi: Dapprima vengono ridicolizzati, poi fortemente contrastati e infine presi per scontati” Arthur Schopenhauer – Wikipedia

L’allenamento con i pesi è una disciplina che consente di arrivare ad una condizione fisica incredibile come per esempio oggi “silvester Stallone”

La vera medicina esisteva già nel 400 a.c. e Ippocrate diceva…

SCARICA IL MIO EBOOK SULLA CAUSA PRINCIPALE DEL CANCRO CHE FU SCOPERTA GIA’ NEL 1931 (CLICCA QUI)

“Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento e di esercizio né in eccesso né in difetto, avremmo trovato la strada della salute” …..(Ippocrate 460-377 a.c.) Ippocrate – Wikipedia

“Coloro che utilizzano la pratica senza la scienza, sono come timonieri che guidano una barca senza utilizzare bussola e compasso, e non hanno mai la certezza di dove stanno andando”…(Leonardo Da Vinci 1452-1514) Leonardo da Vinci – Wikipedia

L’allenamento con i pesi aiuta a prevenire

-       Osteoporosi

-       Sindrome metabolica

-       Artrosi

-       Sarcopenia (leggi sotto)

L’allenamento con i pesi ha influenze positive nel ridurre il rischio cardiovascolare, nella prevenzione del cancro, nel ridurre la pressione arteriosa e nel controllo del peso corporeo.

Correlazioni positive sono state riscontrate anche con il miglioramento dell’uomore.

La sarcopenia è una sindrome che può esordire già in età di 40-50 anni, colpisce il 30% degli ultra sessantenni e il 50% degli over 80.

A 50anni c’è già un deficit del 10% della forza che a 70anni supera il 30%

La maggiorparte delle persone sopra i 70 anni non sono capaci di sollevare un peso di 5kg sopra la testa.


La forza muscolare è un predettore di longevità, più una persona è forte più ha la possibilità di vivere più a lungo

CONSEGUENZE DELLA SARCOPENIA:
diminuzione della forza, potenza e resistenza muscolare
diminuzione della massa ossea
diminuzione dell’equilibrio
diminuzione contenuto di acqua nell’organismo
diminuzione del metabolismo basale
alterazione della termoregolazione (intolleranza e ridotta risposta al freddo) IMPLICAZIONI CLINICHE
aumento osteoporosi
aumento rischio di cadute e fratture
aumento tessuto adiposo (grasso)
aumento rischio cardio-vascolare

PREVENZIONE DELLA SARCOPENIA CON L’ALLENAMENTO CON I PESI
La sarcopenia è un fenomeno in parte inevitabile con l’avanzare dell’età ma è in parte rallentabile dall’allenamento con i pesi. Una costante attività fisica è in grado di limitare fortemente il processo sarcopenico. Anche se la perdita di massa muscolare  è progressiva e non è arrestabile, l’attività fisica resta comunque il più efficiente intervento di prevenzione e cura sia nei maschi che nelle femmine anziani.
La sarcopenia non è solo questione di massa, ma anche di forza muscolare. Studi hanno dimostrato un netto guadagno di forza muscolare nei soggetti che abbinavano una supplementazione alimentare ad un’attività con i pesi almeno 3 volte la settimana.

PREVENZIONE DELLA SARCOPENIA INDOTTA DALLA DIETA
Durante la fase del dimagrimento si assiste inevitabilmente anche ad una certa perdita dimassa magra oltre a quella grassa. Nel giovane e nell’adulto questo effetto negativo è ricompensato dagli effetti positivi di un’attività fisica regolare. Nell’anziano, invece, il recupero di massa muscolare non è scontato, sia a causa del minor impegno fisico, sia per la diminuita efficienza anabolica dovuta all’età.
Occorre quindi prestare molta attenzione a sottoporre un ultra 70enne a dieta ipocalorica anche se obeso. Vanno attentamente valutati pro e contro, in particolar modo la presenza di comorbilità associate all’obesità. In assenza di indici di rischio clinici o metabolici è forse più opportuno mirare verso altri aspetti di outcome di salute come la qualità  più che la quantità dell’alimentazione e naturalmente sull’attività fisica.
Uno dei maggiori inconvenienti delle diete ipocaloriche è infatti la perdita di massa magra, cosa tanto più grave quanto più anziana è la persona e quindi già potenzialmente sarcopenica.

L’attività fisica durante il periodo del calo di peso è un’importante pratica per contenere questa perdita.
Un recente studio ha tuttavia mostrato che programma dietetico consistente in un moderato deficit calorico con apporto di proteine di elevata qualità a dosaggio (1 g per kg di peso corporeo al giorno) leggermente superiore a quello attualmente raccomandato associato ad esercizio fisico con i pesi almeno tre volte alla settimana di esercizi anaerobici associati ad esercizi di resistenza, flessibilità ed equilibrio consente una soddisfacente perdita di peso senza che si verifichino conseguenze negative sulla performance fisica globale, che anzi viene migliorata.

Nel caso di un anziano obeso è quindi opportuno affidarsi alle cure di Centri altamente specializzati che possono sia valutare l’opportunità o meno di intraprendere un percorso di terapia ma anche offrire un approccio combinato – sia dietetico che motorio – mirato per le persone anziane.
Nota: i consigli dietetici forniti sono puramente indicativi e possono richiedere adattamenti da parte del Medico sulla base della situazione clinica individuale

L’allenamento con i pesi ha influenze positive nel ridurre il rischio cardiovascolare, nella prevenzione del cancro, nel ridurre la pressione arteriosa e nel controllo del peso corporeo.

 

{ 0 commenti }

Quante volte ti sei chiesto…ma cosa posso fare per mettere massa muscolare velocemente?

Aminoacidi Ramificati, Creatina, Glutammina, Arginina, Caffeina, Multivitaminico e multiminerale…ma cosa devo prendere ??

Ognuno dice la sua e io sono sempre più confuso.

:D è già!!! Ti riconosci?

Lo sai che volontariamente ti ho presentato i magnifici 7 ;)

Gli integratori alimentari più importanti per lo sport, la palestra, il body bulding ma anche tutti gli altri sport come Calcio, Nuoto, Ciclismo…

In questo articolo ti spiegherò l’importanza della creatina, perché e a cosa serve, le sue dosi e ovviamente ti consiglierò le migliori!

Perché la creatina? Perché sempre più gente e magari anche tu sono sempre più contaminati dall’immagine collettiva che gli è stata attribuita?

La creatina non è doping!!! Non è vero che gonfia i muscoli e poi li perdi! Non è vero che fa male alla salute e non è vero che la creatina crea assuefazione o che ha crea effetti collaterali.

La creatina è la base della vita (leggi questo mio articolo)

Che cos’è la creatina ? (clicca qui)

Ecco dei preziosi consigli per combinare la creatina al fine di ottenere un effetto sinergico (clicca qui)

Con questo articolo voglio illustrarti molti argomenti e farti leggere degli articoli che ancora non avrai letto come questo (clicca qui)

Ti sto presentando tutti i miei vari articoli sulla creatina, ma hai letto e scaricato il mio Ebook sull’alimentazione? Lo sapevo!!! Ecco il link sei ancora in tempo ;) (clicca qui)

Scheda di allenamento per palestra e body building natural

Allenamento per aumentare la massa muscolare, la mia scheda che ti consiglio di fare in palestra se fai body building natural come me

 

La creatina non crea effetti collaterali, non presenta alcun problema ed è una bomba pronta a darti forza e massa muscolare!!!

La Creatina è un composto naturale presente nell’organismo che svolge un ruolo fondamentale nel processo contrattile dei muscoli; essa infatti trasforma l’energia chimica di origine alimentare prodotta all’interno dei mitocondri in energia meccanica, cioè in movimento. Ogni giorno il nostro organismo ha bisogno di due grammi di Creatina, per avere a disposizione i quali dovremmo mangiare ogni giorno trecento grammi di carne rossa (cruda).

Ma la Creatina non proviene solamente dall’alimentazione. Il fegato ne produce una certa quantità a partire da tre aminoacidi: l’arginina, la glicina e la metionina. Una volta nell’organismo, la Creatina viene trasportata dal sangue ai muscoli, all’interno dei quali si concentra.

Circa il 95% della sostanza infatti, è presente all’interno della cellula muscolare; ogni kg. di muscolo ne contiene dai 3 ai 4,5 grammi. Se il contenuto di Creatina nell’alimentazione è carente, la creatina prodotta a livello endogeno non è sempre sufficiente a coprire il fabbisogno, in particolar modo quando si svolge un’attività fisica intensa. Ci sono numerosi studi eseguiti nel settore della medicina sportiva che hanno messo in evidenza i benefici che si ricavano da una supplementazione esogena di Creatina.

Ma quale scegliere?

Purtroppo la creatina assunta come integratore è molto delicata e a contatto con l’ambiente acido dello stomaco si degrada.

Ecco perché le migliori aziende d’integratori hanno pensato di eliminare questo problema con queste migliori tecnologie che ti voglio elencare…

Non tutte le capsule sono uguali e ti invito a cliccare sulla seconda creatina che ti ho consigliato CREATINE 2.0

Acido Malico, diventando creatina malato ecco la migliore che ti consiglio, caratterizzata da un basso costo e da un elevato effetto:

OLIMP TCM Tri Creatina Malato 120 capsule

MicroFilm Technology: il segreto per l’assorbimento della Creatina

CREATINE 2.0 invece è stato sviluppato per superare i succhi gastrici e trasportare inalterate le molecole di finissima creatina micronizzata 200 mesh. L’esclusività di CREATINE 2.0 con MicroFilm Technology risiede nel fatto che non si tratta di un effetto tampone ma di una vera e propria barriera che protegge le molecole dalla degradazione e le libera solo quando le condizioni sono più favorevoli all’assorbimento, ovverò in un ambiente basico come l’intestino.

NET INTEGRATORI Creatine 2.0 120caps

Se cerchi un integratore di creatina migliore in polvere allora puoi scegliere questa :

PHARMA FIRST Hyper Creatine 510gr

Ti ho aperto un po’ gl’occhi? Ti è piaciuto quello che ti ho detto su questo fantastico e indispensabile aminoacido ? La creatina è vitale per la vita figuriamoci per il body building dove il sistema energetico è l’ATP.

Ma non ho mica finito!!! Ti avevo promesso il mio protocollo, la mia scheda per la massa, la scheda o l’allenamento per mettere massa muscolare velocemente. La vedi nella foto di questo articolo clicca qui se vuoi allenarti con me e capire il meccanismo di questo allenamento dedicato al body building. E’ una scheda di allenamento che puoi seguire nella tua palestra e che ti permetterà di mettere massa muscolare.

http://www.slideshare.net/davidedidonato/scheda-di-allenamento-per-palestra-body-building-davide-didonato

Ecco il link per scaricare la mia scheda di allenamento per palestra e body building

{ 15 commenti }

Abitudini di tanti appassionati di body building nelle discoteche…

Questo articolo è nato grazie alla mia curiosità, volevo capire come tanti ragazzi che praticano body building riescono ad avere addomi tirati nonostante il consumo di alcolici.

Spero che la comunità scentifica e medica non me ne voglia :)

Non voglio assolutamente spingere la gente a consumare alcolici anzi sarebbero da evitare! Ognuno è libero di fare ciò che vuole e non voglio assolutamente fare il moralista, bevo anch’io!

Quanti di voi hanno notato il giorno dopo aver bevuto magari due cocktail, come può essere il negroni, un effetto diuretico con una conseguente diminuzione della ritenzione idrica cutanea?

Effetti dell'alcool per i muscoli

Bere alcolici non giova alla salute e neanche alla salute dei tuoi muscoli e dei tuoi ormoni

L’alcool disidrata e il corpo richiama acqua per eliminare la sostanza.

Di base c’è un all’allenamento settimanale molto pesante, un alimentazione che in questi soggetti è principalmente proteica con una sorta di ricarica glicemica diciamo nella serata con i super alcolici.

Pazzesco vero? Eppure funziona…

Chi riesce a divertirsi veramente, chi riesce a dosare il giusto quantitativo di alcolici in una sera gestendoli riesce ad esprimere tantissima energia ballando liberando neurormoni come l’adrenalina.

La musica gioca un ruolo molto importante…

Nei soggetti predisposti, parliamo sempre di genetica alla fine, si ha un aumento della frequenza cardiaca, un aumento del flusso sanguigno ai muscoli (e lo si percepisce guardando come si dilatano le vene per esempio sulle braccia), e ci si trova in uno stato di estasi. (Io non sono un medico, queste sensazioni le ho provate realmente e le provo ogni volta)

L’errore più grande che può fare una persona e quello di bere fino a stare male, usando anche droghe e trascurando l’alimentazione, trascurando le proteine e mangiando cibi spazzatura e magari mangiare 2/3 panini post-discoteca. Così facendo si ingrassa soltanto…se avete fame mangiate carne magra senza pane!

Non sono a favore del consumo di alcolici, infatti questi sono causa di molti incidenti e fatali, basterebbe solo capire la quantità giusta per non stare male, sapersi divertire rimanendo lucidi, bere molta acqua e aspettare prima di mettersi alla guida.

Consultandomi ho scoperto che una determinata quantità di alcolici equivalente ad 1 o 2 drink inibisce determinati blocchi che possono portare la persona a bloccarsi e inibiscono quella che è la memoria a lungo termine, eliminando determinate sofferenze e liberando energia positiva. Se si esagera aumentando la dose e quindi 4 e più super alcolici il risultato e catastrofico!

L’alcol se è in eccesso diventa letale aumentando la massa grassa soprattutto viscerale e diminuisce la massa muscolare, in più il vostro organismo soffrirà lottando con tutte le sue forze per eliminare l’acido.

Ma ora vediamo come alcuni ragazzi riescono ad avere corpi tonici e addomi tirati…

Ci sono numerosi studi sul consumo di etanolo e mi ha stupito questa cosa.. in caso di dieta ipocalorica la sostituzione della calorie mancanti attraverso il consumo (basso, parliamo di 1 / 2 coktail) migliora e velocizza la perdita di grasso, questo solo quando l’alcool deve essere smaltito e quindi nelle ore successive, quando bevi e balli non stai usando i grassi ma bensi glicogeno e muscoli è utile farlo perché il muoversi permette di bruciare le calorie donate dall’etanolo e sono molte!!!

L’alcool e quindi l’etanolo è il peggior nutriente che potresti utilizzare. Gli zuccheri  contenuti nell’alcool vengono utilizzati per produrre acidi grassi che vengono immagazzinati come grasso nel fegato e quindi grasso viscerale ed è la cosa peggiore che una persona può fare per rovinarsi la salute. L’alcool ti mangia e non và d’accordo con l’attività fisica ecco la verità! Chi ha corpi tonici e semplicemente aiutato dalla genetica, ma attenzione al grasso viscerale e al nostro fegato.

Purtroppo l’alcool ha un effetto negativo sul sistema ormonale, testosterone e ormone della crescita GH sono fortemente influenzati dall’alcool, perciò questi soggetti potranno solo rimanere asciutti ma non metteranno massa muscolare a meno che mettete in pratica l’alimentazione pubblicata nel mio precedente articolo ma è difficile e potrebbe farvi star male e comunque non sono un medico per dirvi certe cose.…vedete voi

Ripeto che non sono un medico sono un atleta come te e mi piace discutere e trattare argomenti importanti che possono aprirti la porta vedendo in maniera diversa determinate abitudini e il mondo che ti circonda. Capire le reazioni del nostro organismo a determinati stimoli e stress è un qualcosa di affascinante per me.

Muscoli e alcool perchè no?

{ 0 commenti }

Come faccio a dimagrire? Mangia per dimagrire ecco la risposta!

Magari non è il tuo caso ma con questo articolo voglio aiutare tutte quelle persone che hanno problemi con il cibo, che lo cercano senza avere fame, che si consolano o si calmano dopo un’arrabbiatura mangiando o chi nello stress mangia senza considerare la quantità e la qualità.

Riesci a distinguere la fame fisiologica da quella emotiva o da altre poco razionali?

Questo è il primo passo per una rieducazione alimentare.

Devi sapere che chi ti dice di avere fame è il nostro ipotalamo e chi ti dice quando sei sazio? Sempre lui.

Ascoltalo, lui cercherà sempre con la sua vocina di farsi sentire perché solo lui sa che cosa ha bisogno l’organismo e solo lui sa le quantità che necessitano.

Dopo questo prova, ogni volta che mangi, a scrivere quale sia lo stato emotivo o la condizione che determina l’assunzione di cibo. Questo è molto utile per capire dove sbagli e cosa puoi fare per mettere in equilibrio la tua dieta alimentare cominciando a pensare alla tua salute.

Cibo e salute sono la stessa cosa informiamoci!!!

Ascoltare il proprio corpo e mangiare secondo sazietà carne e verdura per dimagrire

Devi sapere che non esiste il giusto e sbagliato ma esiste la cronicità degli eventi ovvero quante volte nella tua vita mangi cibi che ti portano ad un aumento del grasso e quanti cibi che invece ti nutrono soddisfando le reali necessità del tuo organismo.

NON voglio mettermi contro medici e nutrizionisti che la pensano in maniera opposta a quella che ti sto dicendo ma con questo voglio solo farti conoscere la mia opinione in base a fatti e studi che vengono realmente fatti e che ad oggi sono solo favole a cui gente come me crede.

Cibo e salute sono la stessa identica cosa, gli onnivori non esistono ma esiste un alimentazione biologica a base di alimenti presenti in natura e che si possono consumare senza lavorazioni industriali e processi che richiedono una trasformazione come per esempio i cereali in pasta, pane e pizza.

Quello che richiede il tuo organismo sono sicuramenti glucidi per il funzionamento del cercello e quindi zuccheri forniti da frutta e verdura insieme a micronutrienti preziosi quali vitamine e minerali. Proteine e quindi carne, pesce, uova per il mantenimento della massa muscolare e per mantenere sani ed elastici i tuoi tessuti.

Mangiare a sazietà ti assicuro che sono di un’importanza a dir poco fondamentale e ti portano sempre al raggiungimento del peso desiderato.

Se non ti senti sazio significa che quello che stai mangiando è scarso di valori nutrizionali e il tuo corpo non lo vuole cibi di scarsa qualità!

Non dimenticare l’acqua, prezioso elemento che dona vita e benessere. Leggi l’articolo sullo stress

Se desideri maggior informazioni sul mangiare a sazietà quando il corpo lo richiede e solo carne, pesce, frutta e verdura per dimagrire scrivimi

{ 14 commenti }

“I nuovi pensieri e le nuove verità passano attraverso tre fasi: Dapprima vengono ridicolizzati, poi fortemente contrastati e infine presi per scontati” Arthur Schopenhauer – Wikipedia

L’allenamento con i pesi è una disciplina che consente di arrivare ad una condizione fisica incredibile come per esempio oggi “silvester Stallone”

La vera medicina esisteva già nel 400 a.c. e Ippocrate diceva…

“Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento e di esercizio né in eccesso né in difetto, avremmo trovato la strada della salute” …..(Ippocrate 460-377 a.c.) Ippocrate – Wikipedia

“Coloro che utilizzano la pratica senza la scienza, sono come timonieri che guidano una barca senza utilizzare bussola e compasso, e non hanno mai la certezza di dove stanno andando”…(Leonardo Da Vinci 1452-1514) Leonardo da Vinci – Wikipedia

L’allenamento con i pesi aiuta a prevenire

-       Osteoporosi

-       Sindrome metabolica

-       Artrosi

-       Sarcopenia (leggi sotto)

L’allenamento con i pesi ha influenze positive nel ridurre il rischio cardiovascolare, nella prevenzione del cancro, nel ridurre la pressione arteriosa e nel controllo del peso corporeo.

Correlazioni positive sono state riscontrate anche con il miglioramento dell’uomore.

La sarcopenia è una sindrome che può esordire già in età di 40-50 anni, colpisce il 30% degli ultra sessantenni e il 50% degli over 80.

A 50anni c’è già un deficit del 10% della forza che a 70anni supera il 30%

La maggiorparte delle persone sopra i 70 anni non sono capaci di sollevare un peso di 5kg sopra la testa.


La forza muscolare è un predettore di longevità, più una persona è forte più ha la possibilità di vivere più a lungo

CONSEGUENZE DELLA SARCOPENIA:
diminuzione della forza, potenza e resistenza muscolare
diminuzione della massa ossea
diminuzione dell’equilibrio
diminuzione contenuto di acqua nell’organismo
diminuzione del metabolismo basale
alterazione della termoregolazione (intolleranza e ridotta risposta al freddo) IMPLICAZIONI CLINICHE
aumento osteoporosi
aumento rischio di cadute e fratture
aumento tessuto adiposo (grasso)
aumento rischio cardio-vascolare

PREVENZIONE DELLA SARCOPENIA CON L’ALLENAMENTO CON I PESI
La sarcopenia è un fenomeno in parte inevitabile con l’avanzare dell’età ma è in parte rallentabile dall’allenamento con i pesi. Una costante attività fisica è in grado di limitare fortemente il processo sarcopenico. Anche se la perdita di massa muscolare  è progressiva e non è arrestabile, l’attività fisica resta comunque il più efficiente intervento di prevenzione e cura sia nei maschi che nelle femmine anziani.
La sarcopenia non è solo questione di massa, ma anche di forza muscolare. Studi hanno dimostrato un netto guadagno di forza muscolare nei soggetti che abbinavano una supplementazione alimentare ad un’attività con i pesi almeno 3 volte la settimana.

PREVENZIONE DELLA SARCOPENIA INDOTTA DALLA DIETA
Durante la fase del dimagrimento si assiste inevitabilmente anche ad una certa perdita dimassa magra oltre a quella grassa. Nel giovane e nell’adulto questo effetto negativo è ricompensato dagli effetti positivi di un’attività fisica regolare. Nell’anziano, invece, il recupero di massa muscolare non è scontato, sia a causa del minor impegno fisico, sia per la diminuita efficienza anabolica dovuta all’età.
Occorre quindi prestare molta attenzione a sottoporre un ultra 70enne a dieta ipocalorica anche se obeso. Vanno attentamente valutati pro e contro, in particolar modo la presenza di comorbilità associate all’obesità. In assenza di indici di rischio clinici o metabolici è forse più opportuno mirare verso altri aspetti di outcome di salute come la qualità  più che la quantità dell’alimentazione e naturalmente sull’attività fisica.
Uno dei maggiori inconvenienti delle diete ipocaloriche è infatti la perdita di massa magra, cosa tanto più grave quanto più anziana è la persona e quindi già potenzialmente sarcopenica.

L’attività fisica durante il periodo del calo di peso è un’importante pratica per contenere questa perdita.
Un recente studio ha tuttavia mostrato che programma dietetico consistente in un moderato deficit calorico con apporto di proteine di elevata qualità a dosaggio (1 g per kg di peso corporeo al giorno) leggermente superiore a quello attualmente raccomandato associato ad esercizio fisico con i pesi almeno tre volte alla settimana di esercizi anaerobici associati ad esercizi di resistenza, flessibilità ed equilibrio consente una soddisfacente perdita di peso senza che si verifichino conseguenze negative sulla performance fisica globale, che anzi viene migliorata.

Nel caso di un anziano obeso è quindi opportuno affidarsi alle cure di Centri altamente specializzati che possono sia valutare l’opportunità o meno di intraprendere un percorso di terapia ma anche offrire un approccio combinato – sia dietetico che motorio – mirato per le persone anziane.
Nota: i consigli dietetici forniti sono puramente indicativi e possono richiedere adattamenti da parte del Medico sulla base della situazione clinica individuale

L’allenamento con i pesi ha influenze positive nel ridurre il rischio cardiovascolare, nella prevenzione del cancro, nel ridurre la pressione arteriosa e nel controllo del peso corporeo.

 

{ 0 commenti }

Se gli integratori vengono normalmente utilizzati nell’ottica di migliorare la prestazione sportiva oppure nell’ottica di migliorare lo stato di salute e di benessere, esiste anche un altro uso degli integratori di tipo “Ludico” che sarebbe usarli per migliorare le prestazioni sessuali.

Argomento delicato dove bisogna essere molto cauti. Quando si parla di sostanze di tipo afrodisiaco si può lasciare molto spazio ai ciarlatani che propongono determinate sostanze con determinate proprietà che in realtà non hanno.


Aumentare la Libido con gli integratori

Bisognerebbe quindi cercare di attenersi a quello che la letteratura scientifica ha dimostrato.

Esistono delle sostanze che favoriscono la prestazione sessuale alcune tramite la modulazione e cio’è l’aumento di determinati ormoni quali il testosterone che sappiamo essere nell’uomo l’ormone preposto alla potenza sessuale e anche nella donna alla libido.

Il tribulus terrestris è un integratore che ormai è stato dimostrato da vari studi scientifici che è in grado di alzare i livelli di testosterone tramite l’elevazione dell’ LH ormone lutotropo che è secreto dall’ipofisi che stimola i testicoli a produrre più testosterone. Quindi il tribulus terrestris è normalmente l’integratore base che viene utilizzato per stimolare il testosterone.

Ci sono anche altri integratori che vengono usati di “supporto” che favoriscono la libido e la prestazione senza però avere degli effetti dimostrati dell’aumento dei livelli di testosterone come per esempio la MACA o “ginseng delle ande” che è un’erba di tipo adattogeno che ha un effetto energizzante ed è stato dimostrato che migliora la prestazione sessuale. Un altro integratore analogo è la SUMA o “ginseng dell’amazzonia” (brasiliano) appartiene anch’esso alla categoria delle erbe adattogene in grado di migliorare la prestazione sessuale e anche il ginseng siberiano che avendo un effetto energizzante ovviamente favorisce anch’esso la prestazione sessuale.

 

Mix di queste erbe danno dei risultati concreti tutelando la salute e senza creare problemi che si hanno a volte con manipolazioni ormonali soprattutto se fatte senza un controllo medico.

Aumentare la Libido con gli integratori

{ 0 commenti }

Carboidrati a colazione e a pranzo, attività fisica rapida e intensa (body building), proteine a cena e andare a dormire presto: questi sono i suggerimenti per garantirsi adeguati livelli di Ormone della Crescita (GH).
Il GH viene prodotto dall’ipofisi, una ghiandola posta alla base del cervello, durante il sonno, intorno a mezzanotte e viene rilasciato in maniera pulsatile. Le cellule dell’ipofisi, infatti, liberano periodicamente nel sangue il GH, soprattutto nelle ore notturne.
E’ l’ormone in grado di stimolare la regolare crescita nell’uomo e nella donna, nonché di influenzare il metabolismo degli zuccheri e dei grassi. Interviene in numerosi processi metabolici aumentando la produzione di proteine da parte dell’organismo e di zuccheri nel sangue, proteggendo così dalle crisi ipoglicemiche, soprattutto in età infantile e riducendo la quota di grassi (colesterolo e trigliceridi). E’ indispensabile per la crescita del bambino e la secrezione dell’ormone va incontro a un incremento durante il periodo puberale, mentre si riduce nell’età adulta fino ad essere pressoché assente nell’età senile.
Se un disturbo della crescita può dipendere da diversi fattori, genetici, ormonali, nutrizionali o ambientali, nel bambino il GH influenza il processo della crescita corporea, in cui l’altezza rappresenta solo l’aspetto più evidente. In realtà questo ormone interviene nella crescita e nella maturazione di tutti gli organi interni (fegato, cuore, polmoni, cervello ecc.) oltre che delle ossa. Il GH favorisce inoltre la riduzione del grasso corporeo e l’aumento della quota muscolare regolando così anche la composizione corporea.
Il suo impiego terapeutico mediante somministrazione sottocutanea serve a garantire un normale sviluppo nei bambini con problemi di crescita dovuti a deficit dell’ormone (ne soffre circa un soggetto su 4000) e nei bambini più grandi la diagnosi di un disturbo dell’accrescimento viene fatta anche in base alla valutazione della comparsa dei caratteri sessuali secondari (crescita del seno e sviluppo dei peli pubici nelle ragazze, aumento di volume dei testicoli e del pene, sviluppo dei peli pubici nei ragazzi)
Nell’adulto il GH è importante poiché concorre ad aumentare la massa muscolare, a bruciare il grasso corporeo, a ritardare l’invecchiamento, a migliorare l’umore e la memoria, a favorire il riposo notturno, a ridurre il colesterolo e la pressione sanguigna, ad aumentare la potenza sessuale e a far crescere i capelli. Gli adulti con deficit di GH lamentano astenia, stanchezza, difficoltà a compiere attività fisica anche di lieve entità a causa della riduzione della massa muscolare e dell’aumento della massa grassa, ma anche per le alterazioni della funzione cardiaca e respiratoria determinate dalla carenza di GH. Chi ne soffre presenta spesso osteoporosi, che aumenta il rischio di fratture rispetto a soggetti di pari età e sesso. Questi soggetti tendono spesso all’isolamento sociale, pur non rendendosi conto dei cambiamenti che intercorrono nel loro modo di vivere.
Molti sportivi ne fanno uso o meglio ne abusano con la convinzione che aumenti la forza fisica e la massa muscolare, ma l’effetto anabolizzante non è provato scientificamente e l’aumento della forza fisica si verifica eventualmente solo in soggetti che lo assumono a causa di insufficiente produzione endogena.
Gli effetti collaterali, legati all’uso improprio, senza che la terapia sia necessaria e senza il controllo di centri specializzati e autorizzati, sono l’acromegalia (progressivo ingrossamento delle ossa, della testa e delle estremità: mani, piedi e orecchie), cambiamenti della fisionomia del cranio, diabete, impotenza, cardiopatie e accorciamento della durata della vita. Piuttosto quindi che ricorrere al doping, meglio modificare lo stile di vita e l’alimentazione al fine di stimolarne la produzione endogena e in caso di reale deficit affidarsi a cure personalizzate di esperti endocrinologi.

Ma vediamo nel dettaglio il cos’è realmente il testosterone. E’ l’ormone sessuale maschie prodotto principalmente dai testicoli ma in parte anche dalla ghiandola surrenalica (il che spiega la presenza, seppur in minime quantità, anche nella donna) Nell’uomo svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo degli organi sessuali (differenziazione del testicolo e di tutto l’apparato genitale) e dei caratteri sessuali secondari (barba, timbro di voce e muscolatura). Contribuisce, inoltre, a garantire la fertilità, in quanto determina la maturazione degli spermatozoi. Quanto ne produci? La produzione giornaliera di testosterone nell’uomo variadai 5 ai 7 milligrammi ma, superati i 30 anni, tende a diminuire annulmente dell’1%.
Perche ti serve? Perdita della massa muscolare, riduzione della densità ossea e calo del desiderio sessuale sono le prime e principali coseguenze di insuficienti lvelli di testosterone nel tuo organismo. Ma c’è di peggio: nuove ricerche dimostrano infatti che la diminuzione di questo ormone nel sangue può anche aumentare il rischio di tumore alla prostata e di cardiopatie.
  • Ancora più maschio in 5 mosse…
  • Fuori gli addominali! Man mano che aumente il giro vita, il testosterone scende. Un aumento di 4 punti dell’indice i massa corporea (circa 14kg. su un uomo di 178cm.) può accelerare di 10 anni il declino del testosterone dovuto all’età. Cura allora dieta e fai una regolare attvità fisica per mantenere il peso forma. Braccio di ferro! Ricercatori finlandesi hanno scoperto che gli uomini che sollevano pesi regolarmente, hanno un incremento del 50% del livello di testosterone libero.
  • Vacci piano con i grassi! Ridurre i grassi nella dieta di tutti i giorni ti aiuta a restare magro ma se li elimini del tutto rischi di vedere crollare del tutto il testosterone. Per proteggere cuore e testosterone, scegli alimenti ricchi di grassi monoinsaturi, come pesce e frutta secca.
  • Giù quel gomito mr. muscolo! Gli eccessi dell’happy hour possono causare veri e propri disastri fra gliormoni maschili. Una recente ricerca ha dimostrao che gli uomini che bevono quantità moderate di alcoolici tutti i giorni per 3 settimane, presentano un calo del 7% del testosterone. Limitare pertanto a uno o massimo due bicchieri di vino a sera.
  • Relax!!! Lo stress fisico o mentale può far scendere rapidamente i livelli di testosterone, perchè causa un aumento di cortisolo (che sopprime la capacità dell’organismo di produrre testosteronee utilizzarlo nei tessuti). L’attività cardiovascolare può essere ottima per rilassarti, ma senza esagerare: in particolare, lesioni e affaticamento muscolare sono segnali tangibili che il tuo allenamento sta rischiando di abbassarti il testosterone invece che aumentarlo.
  • W l’amore ragazzi!!!… Di gran lunga il migliore tra tutti gli allenamenti.
  • { 0 commenti }